Il miele di millefiori con prevalenza di tiglio è stato raccolto sul nostro arco prealpino; le api bottinandone il nettare, non si sono affatto sottratte all’inteso profumo e sapore dei fiori bianco-gialli che hanno caratterizzato i nostri boschi tra maggio e luglio.

Raramente puro, il millefiori di primavera/estate diventa gustosissimo e profumatissimo; è un eccellente prodotto da degustare oppure da accompagnare con pietanze od infusi.

Indicato per lenire tossi, raucedini, ricordiamo sia un miele antispasmodico, rilassante, calmante.

 

Indicazioni obbligatorie.

  • Prodotto primario da agricoltura italiana
  • Prodotto e confezionato da apislife italia
  • Confezionamento in vaso di vetro, peso netto 500g
  • Prodotto biologico conforme ai REG.CE 834/07 e REG.CE 889/08, certificato da IT-BIO-004 – Rif. al certificato di conformità n. 01-01853 con scadenza del 24 settembre 2022.

  • Conservare in ambiente fresco, asciutto e al riparo dalla luce.
  • La cristallizzazione del miele è un processo del tutto naturale, compatibile alla conduzione degli alveari in maniera eco-sostenibile.
  • Il prodotto non contiene ingredienti provenienti da organismi geneticamente modificati; il prodotto è stato sottoposto ad un serio piano di autocontrollo e certificato da laboratori accreditati; il prodotto non è adatto per l’alimentazione dei lattanti di età inferiore ai 12 mesi; apislife aderisce alla campagna di sensibilizzazione contro il botulismo infantile.

Le foto sono a scopo puramente illustrativo: gli oggetti relativi possono non corrispondere in parte o del tutto alle immagini, i prodotti apislife sono vivi e possono subire naturali modifiche.

Le due specie spontanee di tiglio sono Tilia cordata e Tilia platyphyllos. Si tratta di alberi alti fino a 20 metri, caratterizzati da foglie caduche ed infiorescenze portanti una brattea membranacea e costituite da fiori bianco-gialli intensamente profumati

 

  • Ambiente di diffusione: arco alpino settentrionale, occasionalmente lungo i viali delle zone urbane o suburbane [tigli coltivati]
  • Fioritura: maggio-luglio
  • Potenziale mellifero: molto buono (classe IV)

 

Il miele.

Si tratta di un miele con caratteristiche peculiari, il nettare di millefiori con prevalenza di tiglio è notevolmente aromatico

Caratteristiche melissopalinologiche.

Percentuale di polline di Tiglio rilevante.

Aspetti organolettici.

  • Esame visivo dello stato fisico: la cristallizzazione è ritardata e con relativa frequenza dà origine a cristalli grossi ed irregolari. Nel miele liquido è di colore ambra chiaro con riflessi verdi o gialli, mentre da bianco a crema nel cristallizzato.
  • Esame olfattivo: di media intensità, fresco, mentolato, balsamico, ricorda ovviamente il profumo della tisana di fiori di tiglio.
  • Esame gustativo: il sapore dolce, con aroma fresco e molto persistente

Caratteristiche del miele di millefiori con prevalenza di tiglio.

Un miele raccolto con prevalenza da nettare di tiglio. Si presenta liquido & cristallizzato, mantenendo le sue proprietà e le sue numerose qualità nutrizionali.

I benefici del miele di millefiori con prevalenza di tiglio.

Oltre alla normale azione anti-batterica, il miele con prevalenza di tiglio svolge la funzione di un vero e proprio anti-spasmodico, funzionando da calmante del sistema nervoso. È particolarmente adatto a chi soffre d’insonnia e ha anche proprietà anti-piretiche e aiuta a depurare il nostro organismo. Inoltre, è consigliato a chi soffre di problemi di digestione, cardiaci e circolatori grazie alla presenza di potassio e di vitamine come il beta-carotene, vitamina K, B ed E.